GLI AUMENTI PIU’ PREOCCUPANTI PER PANE E PASTA PIU’ 230 € ANNUI A FAMIGLIA

E’ pur vero che siamo preoccupati dell’aumento continuo delle bollette, anche in vista della reintroduzione dei famigerati Oneri Generali di Sistema che graveranno sulle famiglie e sull’intera economia.

Ma ancora di più lo siamo per l’aumento consistente e continuo di due prodotti fondamentali per la nostra alimentazione quali pane e pasta, aumenti, come quelli delle bollette, già denunciati da noi dal 2021 e pubblicizzati in una conferenza stampa al Senato.

Tali fondamentali prodotti utilizzati da tutte le famiglie, servono soprattutto a quelle meno abbienti a cui è proibito avvicinare aragoste o caviale, ma ormai, a volte, anche carne o pesce.

Dalle rilevazioni che da anni compiamo, anche per conto dell’Osservatorio Agromafie di Coldiretti e di Unioncamere, su questi due prodotti fondamentali, il ricarico economico che inciderà sul potere di acquisto delle famiglie è il seguente:

PASTA CONSUMO ANNUO FAMIGLIA 63 KG

COSTO al KG   2022   1.41 €     MAGGIO 2023   2.35 €    + 94 cent   + 66 %

AUMENTO ANNUO TOTALE A FAMIGLIA   + 60 € 

PANE CONSUMO ANNUO A FAMIGLIA 103 KG

COSTO AL KG 2022   2.97 €    MAGGIO 2023   4.68 €    + 1.65 €    + 54%

AUMENTO ANNUO TOTALE A FAMIGLIA   +170€

RICARICO TOTALE ANNUO PER PANE E PASTA PARI 230 €

Non sarà il caso di intervenire con verifiche e controlli oltre che su un azzeramento congiunturale sulla tassazione IVA? Si chiede Rosario Trefiletti Presidente di C.C.I.