PRODOTTI CONGELATI-IL FREEZER

La conservazione degli alimenti sappiamo essere, da sempre, questione fondamentale. Infatti sin dai tempi antichi l’umanità si è trovata di fronte a questo essenziale problema, sia per fare  scorte in caso di necessità,  sia per potersi alimentare in viaggi allora lunghi e difficili. E quindi ha utilizzato una pratica , la più naturale e semplice possibile che ancora oggi  viene utilizzata attraverso la cosiddetta  salatura o attraverso il cosiddetto  affumicamento delle sostanze con cui  alimentarsi. Si comprese, inoltre,  come anche il freddo avrebbe potuto essere utile  per tale compito e quindi  l’utilizzo del ghiaccio e della neve divennero  funzionali  a tale scopo. I nostri vecchi ricorderanno sicuramente come la ghiacciaia domestica soddisfaceva a quello scopo,  anche con  insite difficoltà di reperimento e di approvvigionamento dell’elemento refrigerante. Oggi,  ( per la verità già da diversi  anni a questa parte ) abbiamo la fortuna  di poter fare nostro e utilizzare  un elettrodomestico quale il frigorifero che risponde felicemente a quste esigenze ed in aggiunta quasi sempre accoppiato  anche se ancora in misura angusta, un elemento cui vogliamo tessere lodi di grande utilità, il congelatore, per altri vari scopi e varie finalità.  E’ necessario tuttavia  conoscere e cercare di utilizzare al meglio tale servizio, sia quando acquistando prodotti già surgelati dal mercato sia il congelamento domestico per proprie produzioni alimentari. Iniziamo intanto ad indicare quali possono essere le utilità dovuti ad acquisti diretti di mercato: le famiglie possono fare provviste settimanali  per risparmiare sui tempi di acquisto o più semplicemente per soddisfare  arrivi imprevisti La seconda questioni, anche se noi consigliamo sempre di preferire per la propria alimentazione prodotti freschi, di stagione e del territorio,  la possibilità di poter  acquisire prodotti alimentari fuori stagione di cui se ne desidera il consumo. Insomma avere prodotti di consumo per tutto l’anno. La terza  questione, che riteniamo assai  rilevante e che attiene ai costi e al potere di acquisto delle famiglie è che i prezzi dei prodotti surgelati sono, il più delle volte  inferiori  con percentuali  di sconto che possono arrivare sino al 30/40% in meno dei similari prezzi dei prodotti freschi . Naturalmente qui ci riferiamo soprattutto a prodotti  cari come il pesce, consumo non certo di semplice portata da parte delle famiglie meno abbienti.

 E qui di seguito qualche modalità di acquisizione di prodotti surgelati. Innanzitutto particolari precauzioni  quali ad esempio il controllo dei banchi di vendita del negozio a cui vi rivolgete. Innanzitutto prendere le solite informazioni da parenti, conoscenti o amici che già si sono approvvigionate in quella rivendita, che vi siano molte scelte per vari prodotti, che le bacheche di refrigerazione siano mantenute  a temperature adeguate ed inoltre controllare che gli involucri non siano né rovinati né coperti di brina. Anche sullo stesso trasporto a casa pone cautela sia sulla opportunità della borsa termica e comunque tempi rapidi per la collocazione degli acquisti nel surgelatore.

Ma l’utilità che riteniamo fondamentale è quella del congelamento domestico , con le sue varie possibilità.  Prima fra tutte quella di congelare cibi avanzati da precedenti pasti, magari una cena con amici. Non dimentichiamo che lo spreco alimentare nel nostro Paese è di circa 15 miliardi di euro l’anno, di cui l’80% all’interno delle mura domestiche. Oppure si possono preparare delle mini porzioni da utilizzare in caso di mancanza di tempo per cucinare e non riponendole alla “rinfusa” ma mettendo su ogni vaschetta la targhetta con il contenuto e la data di congelamento, perché ricordiamoci sempre che i cibi, anche se congelati, si deteriorano nel tempo, come ad esempio il pane che non può rimanere più di tre mesi . Su questa ultima ed importante questione dei tempi di conservazione cercate in rete , naturalmente comparando in più siti e facendovi voi una tabella da tenere in grande considerazione. Ah! un ultima cosa:  se scongelate un qualsiasi alimento, mi raccomando, consumatelo non ricongelatelo più!!!!