Comunicato Stampa. 10/19/2019 Stop allo sfruttamento delle registrazioni degli utenti in violazione della Privacy e per fini pubblicitari

Le Associazioni Indagini3-CentroConsumatori e Avvocatideiconsumatori hanno presentato un esposto dove denunciano e chiedono, per le rispettive competenze, a Garante Privacy e Autorità Antitrust di accertare ed inibire l’utilizzo di Ordini vocali e registrazione di conversazioni per finalità pubblicitarie e nei confronti dei principali operatori del servizio di comando vocale come Amazon con Echo Google con Ok Google e Apple Store con Siri e delle aziende sviluppatrici delle APP su Google Play e App Store, ritenendo tale comportamento lesivo dei diritti dei Consumatori.

Tale comportamento – dichiarano Rosario Trefiletti e Domenico Romito Presidenti delle due associazioni – va infatti oltre l’uso autorizzato dal Consumatore e interferisce pesantemente sul suo diritto alla privacy. Dopo aver parlato di un determinato servizio o  prodotto o meta turistica, appaiono infatti magicamente sul suo pc, annunci/inserzioni pubblicitarie relative, pubblicità resa possibile dall’uso improprio del microfono di Smartphone e assistenti domestici che si dovrebbero attivare solo con il cd trigger o innesco, ma che potrebbe estendersi all’ascolto di conversazioni private e dati sensibili come coordinate bancarie, nomi completi di persone, informazioni contraddistinte come “dati critici” associati a un determinato numero di account, nonché al nome dell’utente e al numero di serie del dispositivo come risulta da varie interviste pubbliche e con centinaia di registrazioni giornaliere, anche in assenza di attivazione.

Le Associazioni denunciano in particolare il contrasto di tale comportamento con i diritti fondamentali riconosciuti ai consumatori ed in particolare ad “una adeguata informazione e ad una corretta pubblicità” e “correttezza, trasparenza ed equità nei rapporti contrattuali” e come pratica commerciale scorretta, ingannevole e aggressiva ai sensi del Codice del Consumo e in violazione della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea che riconosce “a ogni individuo il diritto alla protezione dei dati di carattere personale che lo riguardano secondo il principio di lealtà e per finalità determinate e in base al consenso della persona interessata”, e del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea , nonché per mancata acquisizione del consenso, soprattutto in relazione all’utilizzo dei dati degli utenti per finalità commerciali, di profilazione e di marketing. 

3 pensieri riguardo “Comunicato Stampa. 10/19/2019 Stop allo sfruttamento delle registrazioni degli utenti in violazione della Privacy e per fini pubblicitari

  • Settembre 17, 2019 in 6:13 pm
    Permalink

    I just want to mention I’m new to blogging and really savored your blog. Most likely I’m likely to bookmark your site . You definitely have tremendous article content. Thanks a lot for sharing your web site.

    Risposta
  • Settembre 21, 2019 in 1:30 pm
    Permalink

    Hello there, just became aware of your blog through Google, and found that it is truly informative. I am gonna watch out for brussels. I’ll be grateful if you continue this in future. A lot of people will be benefited from your writing. Cheers!

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *