ELABORAZIONE SU DATI ISTAT CONFERMA STRETTA CORRELAZIONE TRA OCCUPAZIONE E SPESA FAMIGLIE

Una semplice elaborazione su dati Istat, che qui pubblichiamo, dimostra la stretta correlazione tra andamento dell’occupazione, soprattutto quella giovanile che si situa nei 24 – 35enni a percentuali drammatiche, e l’andamento della spesa per consumi delle famiglie. Sta a dimostrare, se ce ne fosse bisogno che il problema del Paese sottostà fortemente alla creazione di lavoro e quindi alla capacità di immettere nel circuito economico risorse per investimenti strutturali e infrastrutturali in innovazione e ricerca. A tal fine la costruzione e la messa in campo in un serio piano straordinario di tutte le risorse disponibili e aggiuntive dovrebbe diventare un imperativo categorico per tutti a partire da chi ha responsabilità di Governo. Negli ultimi anni abbiamo assistito ad una caduta degli investimenti, dove addirittura per quelli pubblici si è passati dal 3 % del PIL nel 2008 al 2 % del 2018 ed ancora in diminuzione nell’ultima legge di Bilancio come certifica l’Ufficio Parlamentare di Bilancio. Altri strumenti di politica economica anche corretti e condivisibili possono solo alleviare situazioni congiunturali ma non risponderebbero a quello che dovrebbe essere l’obbiettivo fondamentale e cioè quello dello sviluppo economico necessario al Paese attraverso il lavoro  – sostiene Rosario Trefiletti Presidente del Centro Ricerche.

SPESA  CONSUMI FAMIGLIE  2007 – 2018   ELABORAZIONE  SU  DATI   ISTAT

ANNO SPESA MENSILE IN SPESA ANNUALE IN DISOCCUPAZIONE GIOVANILE  IN %  15-24   ANNI    25-34      DISOCCUPAZIONE    INFLAZIONE                   GENERALE   IN %           
2007 2.649 31.788 20,4                       8,3 6,1                                               1,8
2008 2.648 31.776 21,2                       8,9 6,7                                               3,3
2009 2.592 31.104 25,3                     10,6 7,7                                               0,7
2010 2.604 31.248 27,9                     11,9            8,4                                               1,5
2011 2.640 31.680 29,2                     11,7 8,4                                               2,7
2012 2.550 30.600 35,3                     14,9 10,7                                             3,0
2013 2.471 29.652 40,0                     17,7 12,1                                             1,2
2014 2.488 29.856 42,7                     18,6 12,7                                             0,2
2015 2.499 29.988 40,3                     17,8 11,9                                             0,1
2016 2.524 30.288 37,8                     17,7 11,7                                           – 0,1
2017 2.564 30.768 34,7                     17,0 11,2                                             1,2
2018 PREV. 2.601 31.212 34,1                     16,5 10,6                                             1,2
DIFFERENZA2007-2018 -1,8% -1,8% +70%                + 99%   +74%         DA  2008-2018    +14,8%

s’>

Lascia un commento