SALDI INVERNALI- PREVISIONE DI STAGNAZIONE RISPETTO L’ANNO PRECEDENTE

Tutto pronto per l’inizio dei saldi invernali.

La previsione dell’andamento economico dei saldi per la stagione invernale del 2019 conferma la situazione di stagnazione dei consumi dovuta a fattori di incertezza delle prospettive e più quella relativa alla diminuzione del potere di acquisto delle famiglie, purtroppo destinate con un tasso di disoccupazione della generazione giovanile dei 15-34 anni al 20% a continuare stabilmente a fare welfare per figli e nipoti.

Quindi la previsione è che non supereranno il 40 % pari a circa 10 milioni le famiglie che si dedicheranno  agli  acquisti e che spenderanno in media circa 180 euro a famiglia con un aumento medio del’1 %  piuttosto coerente col tasso di inflazione dell’anno appena trascorso.

 I saldi principalmente interesseranno i settori dell’abbigliamento, vestiti e calzature, molto meno i tecnologici che già avevano fatto registrare forti sconti per tuttoil 2018.

D’altra parte, promozioni varie, vendite sottocosto e soprattutto ruolo sempre più rilevante delle vendite on line presuppongono inoltre una forte e celere riconsiderazione e riorganizzazione dello stesso mercato da parte degli operatori dell’intermediazione – afferma Rosario Trefiletti Presidente del Centro Ricerche – come da anni se ne sostiene l’esigenza.

Lascia un commento